Perché non si parla di Gioco d’azzardo Patologico al femminile? - Progetto Milano NoSlot
  • 6 Maggio 2021

Perché non si parla di Gioco d’azzardo Patologico al femminile?

 Perché non si parla di Gioco d’azzardo Patologico al femminile?

La Rete Civica Milano Noslot Città Metropolitana, che si occupa di aiuto, presa in carico e cura di chi soffre di dipendenza da gioco d’azzardo, da tempo lavora attivamente su prevenzione, informazione e sensibilizzazione della cittadinanza ed è intervenuta alla MILANO DIGITAL WEEK 2021 con una importante presentazione in anteprima.

La Rete Civica si è fatta carico della traduzione e della pubblicazione di “DONNE E DISTURBO DA GIOCO D’AZZARDO”, un importante manuale nato in UK partendo da una ricerca e uno studio approfonditi sul dilagare del Gioco d’Azzardo patologico nelle donne in molti paesi del mondo.

In Italia il volume esce arricchito da un editing maggiormente divulgativo e coinvolgente, fruibile da larghe fasce di popolazione e non solo da addetti ai lavori.

Gioco d’azzardo patologico femminile, un fenomeno di cui non si parla.

 In occasione della pubblicazione italiana del volume, abbiamo intervistato la nota psicoterapeuta Fulvia Prever, una delle autrici del libro e condiviso gli interventi delle co-autrici della pubblicazione, la dottoressa Henrietta Bowden-Johns, fondatrice e direttrice della National Problem Gamling Clinic di Londra e la dottoressa Debora Blanca, co-autrice dell’avvincente capitolo sulla situazione del Gioco d’Azzardo Patologico Femminile in Sud-America; interventi che ci hanno dato modo di ragionare su questo problema e sulle ragioni per cui  il Gioco d’azzardo Patologico al femminile è un fenomeno nascosto, così sommerso.

Dobbiamo cambiare percezione e la nostra mentalità su questo problema.

La dottoressa Prever ci ha spiegato cosa c’è dietro all’invisibilità delle donne che soffrono di Gioco D’Azzardo Patologico, ci ha raccontato dello STIGMA, relativo alle donne rispetto agli uomini. Stigma che inibisce la richiesta d’aiuto da parte delle donne, a cui si aggiunge  il non impegno ad aiutarle da parte dei familiari. Un grande tema che dimostra come sia necessario cambiare radicalmente percezione e mentalità.

Le differenze culturali sono alla base di modalità d’intervento efficace.

Abbiamo anche ragionato sul tipo di sofferenza nelle donne affette da Gioco d’Azzardo patologico, sofferenza con sfumature diverse a seconda dell’equilibrio fra caratteristiche individuali e culturali e a seconda del Paese;  aspetti da approfondire per l’Italia e  Milano- Città Metropolitana, una realtà sempre più multietnica e internazionale. Un punto su cui tutti sono d’accordo è che le donne che risultano prese in carico e/o in terapia mostrano una qualità di vita migliore, vivendo in una sorta di bolla protetta.

Un’intervista ricca di spunti interessanti e risposte concrete che presentano linee-guida oggi disponibili nel libro “DONNE E DISTURBO DA GIOCO D’AZZARDO”,  scaricabile gratuitamente sul nostro sito.

L’intervista la trovi qui: https://www.milanodigitalweek.com/donne-e-disturbo-da-gioco-dazzardo-il-caso-milano-citta-multietnica/

Il libro, gratuito, in formato Kindle lo trovi qui: Donne e disturbo da gioco d’azzardo: Una prospettiva al femminile su trattamento e ricerca

Milano NoSlot

Milano NoSlot

http://www.milanonoslot.it

Milano NoSlot Prima rete di Associazioni NoSlot, coordinata dal Comune di Milano