Comunicati Stampa News Rassegna Stampa

Studenti scrivono a Totti: “Caro Francesco, basta pubblicità al gioco d’azzardo!”

Rassegna Stampa: Avvenire

«Caro Francesco, tu sei non solo un grande campione, ma rappresenti anche il calcio pulito, onesto, dell’impegno e della fedeltà alla squadra; hai una bella famiglia, sei disponibile ad azioni solidali e di sostegno a tanti meno fortunati di te: per molti giovani sei, quindi, un punto di riferimento e da imitare. Ci chiediamo, quindi, come sia possibile che tu ti sia prestato a pubblicizzare un gioco, apparentemente innocuo, ma che può danneggiare gravemente le persone e condurre alla dipendenza, come si dice velocemente alla fine dello spot, come se si trattasse di un pericolo di poco conto».

E’ l’inizio di una lettera aperta a Francesco Totti, l’ha scritta un gruppo di studenti del liceo Copernico di Prato.

Spiegano che sanno benissimo che si tratta di scommesse legali, ma sanno anche che il gioco dà dipendenza e che sta conquistando ragazzi della loro età, tra gli 11 e i 15 anni:”Caro Francesco, noi crediamo che sia possibile cambiare e costruire un mondo in cui l’interesse per il bene delle persone viene prima di quello economico e speriamo che tu faccia un gesto che potrebbe salvare la vita a molti: No al gioco d’azzardo, No agli spot che lo pubblicizzano».

da Avvenire

L'Autore

Milano NoSlot

Milano NoSlot

Milano NoSlot
Prima rete di Associazioni NoSlot, coordinata dal Comune di Milano