Interventi di comunità Progetti

Sensibilizzazione e Coinvolgimento del Territorio

Capofila del progetto insieme al Comune di Milano è l’associazione ARCI Onlus.

L’idea progettuale mette al centro della strategia di intervento territoriale due aspetti intrecciati. Il primo aspetto di natura sociale e culturale insita nella patologia del gioco d’azzardo: la
solitudine, la relazione virtuale con il gioco e la negazione della dinamica relazionale, collettiva e di condivisione propria dell’arte del giocare. La seconda di sviluppo e di potenziamento nei
Nove Municipi cittadini di una rete di luoghi e di presidi socio- culturali in cui si manifesti e viva quotidianamente la visione sana e relazionale del Gioco e del piacere di stare insieme. Arci
Milano con i suoi 84 circoli nel Comune di Milano rappresenta una rete di autorganizzazione dei cittadini, che mette in atto pratiche di informazione e di prevenzione, nonché azioni capaci di
rompere l’accostamento, di per sé stridente, fra il termine gioco come idea di creatività e libertà e il termine patologico rigido e paralizzante. Il progetto ha come obiettivo generale il potenziare
e rafforzare e rendere visibili i luoghi (circoli Arci) ed altre forme di autorganizzazione dei cittadini che promuovono una cultura e delle concrete pratiche di riduzione del rischio di comportamenti gravi e di patologie legate alle ludopatie.

Ambiti di intervento

‘AZIONI NO SLOT’;
Descrizione delle azioni progettuali 2017/2018:
La proposta progettuale si articola su due macro obiettivi: sensibilizzare, formare ed informare i cittadini sui rischi sociali del gioco d’azzardo e mettere a sistema permanente reti di spazi e
relazioni di presidio sociale nelle comunità territoriali. La proposta progettuale si articola in due dimensioni operative:

a) 9 reti territoriali, tra loro comunicanti, fra informazione, sensibilizzazione e presidio sociale,

b) Festival cittadino “Liberi di Giocare non di Azzardare”.

Nello specifico, nella prima dimensione, con la collaborazione dei nove Municipi cittadini, si attiverà un lavoro di messa in rete a partire dai 9 circoli Arci, già individuati, dei diversi soggetti, operatori sociali, ambiti scolastici e organizzazioni che operano su questi temi. I 9 circoli saranno gli spazi sociali in cui si promuoveranno pratiche di contrasto: dibattiti, ascolto, aiuto, proposte di aggregazione sane. Le pratiche e proposte diventeranno materiale informativo da distribuire nei quartieri, nei posti particolarmente a rischio e sul web. Questa funzione verrà svolta in collaborazione con le altre organizzazioni che intervengono sul territorio sui medesimi argomenti. Il “lavoro in rete”, come metodo di scambio e di approfondimento, rappresenta lo strumento di maggior utilità per contrastare la solitudine e l’isolamento dei giocatori patologici.

Il centro di questa azione saranno: l’informazione, la formazione dei cittadini che animano il circolo arci e la rete, e la sensibilizzazione, tutte collegate alle altre azioni e strumenti messi in atto dal progetto più generale.

La seconda dimensione si declinerà nella realizzazione del Primo Festival Cittadino, tramite il coinvolgimento attivo dei 9 territori milanesi, sensibilizzati e messi in rete
nella precedente azione. Il Festival avrà quindi una copertura cittadina proprio a partire dai 9 circoli coinvolti e dagli esercizi commerciali no slot del quartiere. Il Festival verrà lanciato con una
campagna virale che costruisca attesa e curiosità e verrà restituito alla città con la produzione di un video. La sostenibilità futura è garantita dalla creazione di una rete permanente tra le
realtà della società civile, in particolare i circoli Arci, i servizi del Comune e le 9 Municipalità, che forniranno un sostegno continuo e capillare, nonché la diffusione di buone pratiche sul territorio, garantendo la presenza costante di presidi sociali sul territorio.

risultati attesi 
Costruzione di 9 reti territoriali, 1 campagna virale, 1 Festival Cittadino, 1 video del Festival, programmi di sensibilizzazione e informazioni nelle 9 zone, aumento della conoscenza dei rischi
del gioco di azzardo, aumento della riconoscibilità dei presidi sani del territorio, coinvolgimento per rafforzare il futuro mantenimento di USER, FEDERCONSUMATORI, PSICOLOGI PER
I POPOLI, CONFESERCENTI MILANO, UISP, LEGAMBIENTE, ORGANIZZAZIONI DI CATEGORIA, LA RETE DELLA CONOSCENZA.

L'Autore

Milano NoSlot

Milano NoSlot

Milano NoSlot
Prima rete di Associazioni NoSlot, coordinata dal Comune di Milano