Conosci e Informati

No! Io non sono dipendente dal gioco?

Il gioco è di solito un attività ricreativa, una passione che ciascuno di noi può coltivare nel proprio tempo libero, una fonte di divertimento e relax. Si può giocare regolarmente e in modo controllato senza incontrare particolari problemi. Non dimentichiamo che i bambini crescono grazie al gioco in quanto rappresenta un’occasione fondamentale di apprendimento.

Il gioco d’azzardo è in grado invece di trasformare la personalità del giocatore portandolo a perdere somme sempre più consistenti di denaro; pur non avendo ancora sviluppato una dipendenza, la persona può incontrare grosse difficoltà finanziarie semplicemente giocando in modo intermittente e incontrollato grandi somme.

Quando invece si sviluppa una dipendenza, la pratica del gioco viene prima di tutto e si gioca per compensare le perdite.  Il gioco è in grado di piegare la volontà delle persone al punto che non possono più a farne a meno.

Quali sono i segnali che ci devono preoccupare?

Ci sono alcuni segnali che collegati tra loro, possono rivelare la natura problematica del proprio rapporto con il gioco. Questi segni non possono essere considerati isolatamente e devono essere sempre collegati al proprio stile di vita. Sono comunque aspetti molto concreti che indicano che la tua pratica di gioco forse non è più semplicemente un hobby.

Puoi fare se vuoi il nostro Test di Autovalutazione per valutare se la situazione è sotto controllo.

  1. Se giochi più soldi del previsto

È importante comprendere se stai giocando nel rispetto delle tue reali possibilità economiche. Se ti capita di giocare spesso più soldi del previsto o di quelli che ti puoi permettere, allora è probabile che tu abbia perso il controllo della situazione. Se devi chiedere in prestito del denaro per giocare, è possibile che le tue abitudini di gioco siano diventate problematiche.

  1. Se giochi più tempo del previsto

Sei in grado di tenere sotto controllo la frequenza con cui giochi e il tempo che dedichi nella tua vita a questa attività? Valuta se stai iniziando a giocare più tempo del previsto e se sei veramente in grado di fermarti ogni volta che sarebbe necessario farlo. In certi casi è possibile che tu abbia perso il controllo sul gioco. Ad esempio potresti innervosirti all’idea di non poter andare a giocare o di avere difficoltà a rinunciare a giocare; questi sono segni che il gioco ha preso un posto importante nella tua vita. Allo stesso modo soffermati a riflettere se ti capita di andare regolarmente a giocare a scapito del tempo trascorso con i tuoi cari, di trascurare le attività lavorative o le tue passioni. Praticare il gioco può influire molto negativamente sui tuoi rapporti familiari e sociali.

  1. I tuoi familiari sono sempre più preoccupati

In che modo il tuo comportamento e le relazioni con chi ti è più caro sono cambiati da quando giochi? Ti è mai capitato di essere più irritabile a causa del gioco o di creare preoccupazione nei tuoi familiari rispetto al tuo rapporto con il gioco? Questo è un segno che forse ti sei spinto oltre. Presta ascolto ai commenti dei tuoi familiari e chiediti quanto spazio il gioco occupa nella tua vita.

  1. Quando il gioco non è più un gioco

Se fai fatica a resistere al desiderio di giocare, quando giochi spinto solo dalla speranza di recuperare tutti i soldi che hai perso, quando inizi a mentire alla tua famiglia per nascondere o continuare alimentare le tue abitudini, quando sei disperato per come sta andando il gioco e non sai più come continuare a finanziarlo, probabilmente ti devi confrontare con una forma di dipendenza patologica. Il gioco, la speranza di vincere e l’eccitazione che provi quando guadagni, possono relegare in secondo piano gli aspetti essenziali della tua vita e le relazioni con i tuoi familiari.

Quando il gioco non è più occasione di divertimento ma rappresenta costantemente una sfida alla sorte, può instaurarsi un’abitudine problematica. Nel tempo aumentano le conseguenze negative e il gioco occupa ogni giorno un posto sempre più centrale nella tua vita e in quella della tua famiglia. È quindi necessario che guardi in faccia alla realtà e che affronti la situazione perché, in realtà, potresti avere un problema di gioco patologico!

Quali sono le tue aspettative di cambiamento?

Fare il punto sulle tue motivazioni e sui tuoi obiettivi prima di provare a smettere è un passo importante. Per nutrire la tua motivazione cerca di cogliere tutti i vantaggi personali, relazionali, professionali e finanziari che potresti avere smettendo di giocare.

Spontaneamente potresti aver già fatto diversi tentativi per interrompere o contenere la tua pratica di gioco: quante volte hai provato a darti dei limiti senza riuscirci? Perché non ce l’hai fatta? Probabilmente le tue aspettative di cambiamento si sono scontrate con altri fattori della tua vita che hanno preso il sopravvento.

Non devi scoraggiarti se non sei riuscito a mantenere la tua prima decisione. È sempre possibile ricercare un cambiamento nella tua vita.

L'Autore

Milano NoSlot

Milano NoSlot

Milano NoSlot
Prima rete di Associazioni NoSlot, coordinata dal Comune di Milano

Scrivi un commento